Warioland shake it

settembre 27, 2008

lo potete guardare qui

This shake-up brought to you by Wii

Bogusky, a band apart

settembre 26, 2008

Alex Bogusky create lots of terrific BurgerKing’s  campaigns. This one is a masterpiece.

But Bogusky is an evil genius, and during the holydays wrote a book: “the 9inch diet”.

The 9-Inch Diet is the healthy eating plan America has been waiting for. Far from the fad diets that momentarily populate bestseller shelves, this book promotes a lifestyle that’s simple to understand and easy to stick to. Considering that, on average, we’re now consuming more than 300 excess calories per day, switching to a smaller plate can make a big difference. It’s hard to dispute the facts: by using a 9-inch plate at every meal, we can decrease our caloric intake by 30 to 35 percent! Written by Alex Bogusky with Chuck Porter, The 9-Inch Diet tackles new diet book territory—at one turn focusing on the psychology of why we eat the way we do, while at another providing detailed instructions on how to make plate stepping stones for your garden. Full of pop culture references and expert advice, it’s the first diet book that’s as comfortable on the coffee table as it is on the kitchen table. Bogusky and Porter run what is arguably the most creative advertising agency in the country, if not the world. With years of experience manipulating the masses, two of the best tricksters in the industry explain how you as a consumer are being duped, and how you are actually a part of the conspiracy to make you fat. But more importantly, they teach you how to break the cycle. 

trovi il libro qui

Eastpak built to be viral

settembre 25, 2008

Un teaser? Il primo atto di una nuova campagna?

Di sicuro c’è un nuovo personaggio: Billy i-idol, pare che piaccia tanto alle donne.Vedremo come andrà a finire nelle settimane a venire.

directors: Noam Murro

settembre 21, 2008

“And all the people of the lulled and dumbfound town are sleeping now.

Hush, the babies are sleeping, the farmers, the fishers, the tradesmen and pensioners, cobbler, schoolteacher, postman and publican, the undertaker and the fancy woman, drunkard, dressmaker, preacher, policeman, the webfoot cocklewomen and the tidy wives. Young girls lie bedded soft or glide in their dreams, with rings and trousseaux, bridesmaided by glow-worms down the aisles of the organplaying wood. 
You can hear the dew falling, and the hushed town breathing.

Only your eyes are unclosed to see the black and folded town fast, and slow, asleep”

Dylan Thomas, “Under milk wood”

La citazione, quando è fatta bene, produce grande pubblicità.

Pubblicizzare un detersivo e delle lampadine.

settembre 7, 2008

Ogilvy, Londra.

Jeb united, Bancock.

stampa quotidiana: seiko alarm clock

agosto 1, 2008

“…la stampa è fatta di sintesi…giri la pagina e sbam!!!..”

Spostamenti

luglio 29, 2008

 

Per Publicis una nuova coppia di direttori creativiSi tratta di Luca Scotto di Carlo, che lascia quindi D’Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO, e di Vincenzo Gasbarro, fino ad oggi in 1861united. Il via al nuovo corso dell’agenzia è previsto per il prossimo settembre.

Periodo di cambiamenti ai vertici delle agenzie italiane. Dopo la notizia di venerdì scorso dell’uscita di Fabrizio Russo da TBWA\Italia, vi anticipiamo un altro giro di poltrone.

Luca Scotto di Carlo lascia la direzione creativa della D’Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO, seguendo a ruota la decisione di Giuseppe Mastromatteo passato alla direzione creativa esecutiva in Armando Testa Milano ai primi di giugno.

Un mese fa, sempre D’Alv, BBDO ha visto l’uscita di uno dei soci fondatori, Riccardo Lorenzini. Con Luca Lo Presti salito sul podio di comando in qualità di chief executive officer, Bernardo Bellomi nominato direttore generale, Stefano Spadini strategic director e Federico Pepe e Stefania Siani (ex 1861united) chiamati a infondere nuova linfa creativa. E con Giampietro Vigorelli che in molti danno già a Roma a seguire il conto Mercedes.
Publicis, dal canto suo, lo scorso marzo aveva vissuto la separazione con il direttore creativo esecutivo Alasdhair Macgregor-Hastie, ora impegnato a Parigi nell’hub creato da Lowe per Unilever. Ruolo che fino ad oggi non è stato rimpiazzato, facendo di Stefano Colombo, dal luglio 2002 creative director/head of art, una figura di riferimento per il reparto.

Fabrizio Russo, socio e chief creative officer di TBWA\Italia nonchè amministratore delegato della sede romana di TBWA\Italia e amministratore di Industrial Strange, lascia a fine mese il Gruppo TBWA\Italia dopo sei anni.
Era entrato in TBWA\Italia nel marzo del 2002 insieme a Marco Fanfani, amministratore delegato, e in questi anni l’agenzia ha più che duplicato il proprio fatturato. TBWA\Italia comunicherà a settembre a chi verrà affidata la direzione creativa dll’agenzia.
“In questo momento sento una grande malinconia”, racconta a youmark, “perché lascio molti amici e soprattutto Marco Fanfani, a cui sono legato da 25 anni. Di cui gli ultimi sei trascorsi insieme in un’agenzia che abbiamo fatto nascere e crescere e che è passata da quattro a oltre 150 persone. Ma noi creativi siamo fatti così, abbiamo sempre bisogno di nuovi stimoli e sfide”.

Ringrazio Fabrizio, anche a nome di TBWA\Worldwide, per il grande contributo che ha dato alla nostra crescita e per il lavoro che ha sempre fatto con passione ed entusiasmo e gli auguriamo di avere davanti a sé anni altrettanto ricchi di successi come quelli che abbiamo vissuto insieme” commenta invece tramite una nota Marco Fanfani.

Fabrizio Russo, romano, 49 anni, giurato italiano al Festival di Cannes sia nel 2002 sia nel 2008, prima di ricoprire l’incarico di partner e cco di TBWA\ Italia e amministratore delegato TBWA\Roma, è stato direttore creativo esecutivo in Leo BurnettHa vinto numerosi premi tra cui il Leone d’Argento al Festival di Cannes, il Mezzo Minuto d’Oro e il Grand Prix del Radio Festival.

Fonte youmark.

Channel 4 Kubrick season.

luglio 17, 2008

Levi’s moonwalker viral

luglio 10, 2008

SPAZIALE.

Smart: Gas can blues

luglio 1, 2008

Grandissima idea.
L’agenzia è Jung von Matt, Hamburg
art: Gun Kanjapokin / Riccardo Distefano
copy; Daniel Pieracci / Fabio Straccia

Audi Gymnast

luglio 1, 2008

BBH, London
creativi: Jim Hilson & Toby Allen
regia Paul Hunter

Tony Kaye per Kronenbourg

giugno 30, 2008

Saatchi & Saatchi, London

Nick O’Brien & Paloma Ree

Perle ai porci

giugno 27, 2008

Great concept, as usual.
Copywriter: Stefania Siani / Art Director: Federico Pepe

Lamato, the real social network

giugno 26, 2008


THE LAMATO NETWORK.
ENJOY.

Cannes lions 2008: AbraCabral

giugno 21, 2008


Sono contento:molti dei miei spot preferiti hanno vinto. E’ il caso del cane timido di VW, dell’uomo di cioccolata di Axe, di Skittles e ovviamente del Gorilla. Ci ho preso, peccato non aver scommesso.:)
Mi spiace molto per i film italiani in concorso, soprattutto per Freddy che avrebbe meritato almeno un argento. Peccato davvero.
Alla fine per il grandprix nella categoria Tv c’è stato il pareggio tra il Gorilla e Halo3. Juan Cabral, il miglior copywriter dell’universo conosciuto nonchè direttore creativo di Fallon, quest’anno torna a casa con il grandprix per il Gorilla e con due leoni d’oro, uno per Skoda (la macchina/torta) e uno per Sony Bravia. Che dire? Film come quello del gorilla ti fanno venire la voglia di fare questo mestiere, quelli che dopo aver visto il gorilla ti dicono ” e che cacchio c’entra con la cioccolata?” a volte te la fanno passare. Ci vuole misura, uno stomaco di ferro, tanta voglia e un pò di magia: AbraCabral!

TUTTI I RISULTATI QUI.

Cannes Lions 2008

giugno 16, 2008

Il grand prix della categoria stampa

Meritatissimo: grande idea, grandissimo insight, giusto contenuto di provocazione e innovazione.
Una campagna perfetta.
Si è scoperto che la campagna è sostanzialmente identica a una vecchia campagna per nickelodeon. Peccato.
L’Italia quest’anno ha preso due leoni d’argento con la bellissima campagna per Voltaren
(anche se è stata iscritta sotto le insegne della Svizzera) e con Koleston

rispettivamente di Saatchi & Saatchi e Leo Burnett.

Un pò di link per il festival di quest’anno, annunciato come il più grande di sempre.
Un interessante articolo e un video su Advertising age, pronostici e aggiornamenti sul blog di Taddeucci, le aspettative degli italiani, le polemiche preventive e i lamenti.

I miei favoriti per la tv: Cadbury/Gorilla, Freddy/100 meters, il cane timido di VW e la bicicletta che esce di notte di Orange..

Per il grand prix tifo Juan Cabral che se la gioca contro Halo3.

TUTTI I RISULTATI E LE CAMPAGNE QUI.

Gli inabbracciabili di Coca Cola

maggio 30, 2008

L’agenzia è la Santo di Buenos Aires.
Questi mini spot mi fanno morire dal ridere.
I mie preferiti sono il puttino e il gigante. 🙂

Soulwax in Milan, twice.

maggio 26, 2008

Martedi 26 alla go gallery e sabato ai magazzini.

Cannes 2008, tutto bene, peccato per Servillo.

maggio 25, 2008

Gomorra di Garrone vince il gran premio della giuria. Paolo Sorrentino vince il premio della giuria con Il Divo. L’immenso Tony Servillo non vince la palma come miglior attore, sconfitto da Benicio Del Toro. Prevedibile. Che Guevara contro Andreotti. Non c’è partita. Sono contentissimo. Poi dice che gli italiani non vincono mai a Cannes.

Un bellissimo annuncio.

maggio 25, 2008

Ingrandisci.
Agency: Ogilvy & Mather, Singapore
Executive Creative Director: Todd McCracken
Creative Group Head / Art Director: Ashidiq Ghazali
Photographer: Groovy Studio
Retoucher: Procolor
Creative Group Head / Copywriter: Troy Lim