Il concetto di “Copya”

Qual è il significato del concetto di “copia” in pubblicità? Quale il confine tra una campagna riadattata ed una copiata? Entrare nel trip “questo probabilmente è stato già pensato/fatto etc. etc.” è pericoloso per un creativo? E la suggestione di un film, una particolare sequenza, il verso di una poesia in un bodycorp, con un pò di stretch, non possono esse stesse rientrare nel concetto di copya? Questo post prende spunto dall’ accenno di polemica in corso sul blog dell’ adci. Mi piacerebbe conoscere il parere dei professionisti, tantissimi e tra i più bravi “su piazza”, che scorazzano tra i tags di wordpress.

Personalmente penso che cadere vittima del trip sia dannosissimo e che, alla lunga, conduca alla morte della creatività. Penso anche che chi copia sapendo di copiare, alla lunga, farà la stessa fine della creatività.
p.s. trovo che la bella campagna vincitrice dello spot school award sia sta ispirata dalle suggestioni di “the day after tomorrow”. Non credo sia stata copiata. Per chi addirittura chiede “la squalifica”: avete la stessa “cazzimma” di chi subito un banalissimo fallo di gioco finge le convulsioni e poi chiede il rosso per l’avversario.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...